Come trasportare un pianoforte? Trucchi e consigli.

Come trasportare un pianoforte? Trucchi e consigli.
Chiedi un preventivo per
Trasporto Strumenti musicali Richiedi un preventivo gratis

Devi trasportare il pianoforte? Vuoi godere delle note del tuo strumento musicale in un’altra stanza o hai necessità di trasferirlo in un altro appartamento? Hai sottomano uno strumento meraviglioso e di straordinario fascino, ma allo stesso tempo ingombrante, pesante e delicato, non puoi improvvisarti. Vediamo insieme trucchi e consigli che potrebbero tornarti utili, dall’imballaggio al trasporto.

Il trasporto di un pianoforte risulta essere un’operazione complessa che richiede la massima attenzione ed esperienza già nel doverlo trasportare da una stanza ad un’altra nello stesso appartamento, ancor di più nel trasportarlo durante un trasloco. Va maneggiato con cura in quanto la più piccola distrazione potrebbe compromettere la qualità del suono. Hai uno strumento musicale particolarmente sensibile agli urti e spostamenti, tieni sempre presente che ha meccanismi interni molto delicati che aumentano la complessità del trasporto ma anche il peso complessivo dello strumento musicale.

Considera che il peso di un pianoforte oscilla generalmente fra 130 e 400 kg, pertanto volerlo trasportare da soli è un’impresa titanica, bisogna essere minimo in 6 persone (più avanti vedremo perché).

Se hai necessità di trasportare un pianoforte verticale occorre alleggerirlo di tutte le componenti smontabili, in modo da poter alleggerire il peso durante la fase di trasporto; ecco qualche Consiglio in più. Tieni presente anche che la meccanica interna di un piano è delicatissima, infatti è composta da circa 5000 componenti. Il minimo errore potrebbe comprometterne il corretto funzionamento, danneggiando lo strumento anche in maniera irreversibile.

La prima cosa che devi pensare per tutelare l’integrità dello strumento musicale è l’imballaggio.

L’imballaggio

Il pianoforte va sempre imballato, anche se devi trasportalo nella stanza accanto.

Occorrente:

  • 7 metri di pluriball cartonato, è un materiale protettivo estremamente robusto, utilizzato per la protezione dei mobili più pregiati, quindi ottimo per il tuo pianoforte; in alternativa puoi utilizzare delle coperte imbottite;
  • 6 metri di cartone in doppia onda; andrà a rivestire la tastiera e gli angoli perché sono le parti più esposte ad urti ed ammaccature;
  • 1 scotch nastro adesivo da imballo 50 mm x 50 mm; sigillando il piano ti assicurerà una forte tenuta e alta resistenza durante il trasporto. Presta attenzione nel non poggiarlo direttamente sul piano, rischieresti di rovinarlo.

 

Quando e come fare il trasloco

Se non hai necessità particolari e puoi programmare liberamente quando procedere con il trasporto del tuo pianoforte, ti consigliamo o in primavera o in autunno, evita i mesi più caldi.

Perché considera che hai uno strumento realizzato in legno e l’umidità potrebbe rovinarlo, e non puoi permetterlo. La temperatura ideale per non arrecare danni al pianoforte è compresa tra i 15° C ed i 19° C; mentre il grado di umidità accettabile è tra il 45 ed il 65%.

A questo punto puoi procedere con il trasporto.

Qualunque sia il pianoforte (verticale, codino, mezza coda, tre quarti di coda e gran coda) tieni presente che lo spostamento e il trasporto sono i 2 momenti più delicati dell’intero trasloco; per preservare il fascino e l’integrità dello strumento musicale hai due opzioni:

  • procedere da solo con il fai da te: sicuramente è la soluzione più economica ma bisogna essere minimo in 6 persone, 2 davanti (prendono il pianoforte sotto di peso), 2 dietro (sempre sotto di peso), 1 a destra centrale che lo alza sempre di peso e 1 a sinistra uguale.
  1. oppure, considerato il valore di un pianoforte (il prezzo parte dai €2.500 per un piano verticale, e dai €9.000 per un piano a coda), e le difficoltà del trasloco fai da te consigliamo di affidarti a professionisti nel settore e potrai trasportare in assoluta sicurezza; ecco quanto costa trasportare un pianoforte.

 

Un ultimo consiglio… e due bonus

E, infine, ti dovrai occupare della pulizia per poi godere del suono della tua musica nella sua nuova cornice.

Attenzione però a non prendere autonomamente la decisione di pulirlo all’interno, poiché lì il legno non è protetto e rischieresti di causare danni.

La pulizia interna, se proprio necessaria, ti consigliamo di affidarla ad un professionista specializzato, che deciderà anche sull’eventualità di rimuovere temporaneamente la meccanica per semplificare il lavoro.

Potrai, invece, occuparti autonomamente delle superfici esterne, pulendole con un panno morbido e leggermente impregnato di una soluzione priva di solventi.

Appoggia il panno sulla superficie ed effettua dei movimenti rotatori senza premere troppo.

Presta particolare cura per i tasti e cerca di non inumidirne i lati.

 

A proposito… cercavi i due bonus?

Ecco il primo: al link seguente trovi altri consigli su come trasportare un pianoforte verticale o a coda.

Ed ecco il secondo: se hai necessità di trasportare un pianoforte in modo professionale scegli una ditta che sappia farlo e sappia garantirti i migliori standard per qualità del lavoro e sicurezza: chiedi ora un preventivo per il trasporto del pianoforte!

Scegli uno dei nostri migliori trasportatori!

Richiedi un preventivo gratis per Trasporto Strumenti musicali

INVIA LA TUA RICHIESTA GRATIS
RICEVI PREVENTIVI GRATIS
SCEGLI IL PREVENTIVO MIGLIORE

Lascia un commento