Manutenzione del camion: quali gli strumenti necessari?


29 maggio 2017 - Argomento Trasportatori
La manutenzione del camion è una delle principali attività da svolgere per poter guidare sicuri. Quali attrezzi non possono mai mancare?
manutenzione del camion strumenti

Tutto ciò che occorre per essere sempre pronti in caso di incidente o malfunzionamento del mezzo.

Quando si viaggia a bordo di un tir è necessario avere tutto l’occorrente per operare una riparazione urgente o una piccola manutenzione e proseguire il viaggio tranquilli. Per questo è necessario che sul camion ci sia il kit giusto con tutto l’occorrente per un “pronto intervento”. Quali sono questi strumenti per la manutenzione del camion?

 

Non ci soffermeremo sulla manutenzione straordinaria del tir, quella che solitamente viene fatta almeno una volta al mese in un’officina meccanica specializzata, bensì di quella ordinaria. A questa ci deve pensare, settimanalmente, il conducente, che conosce ogni angolo del suo camion e sa riconoscere tempestivamente un difetto o un’anomalia. Purtroppo sono in aumento gli incidenti causati da una scarsa manutenzione e al conseguente malfunzionamento degli autocarri.

 

 

Leggi anche 5 consigli per gestire le telefonate con i clienti

 

 

La pulizia è la prima forma di manutenzione del camion

 

Dopo (e anche prima) aver affrontato un lungo viaggio a bordo del proprio tir, è di notevole importanza pulire accuratamente il nostro camion, non solo per una questione estetica ma soprattutto per favorire una guida sicura. È il parabrezza ovviamente a dover essere sempre pulito: non basta azionare i tergicristalli; a volte è bene pulire accuratamente tutto il vetro.
È consigliabile utilizzare idrospazzole con fibra antigraffio, che non rovinano il parabrezza ma assicurandosi comunque una pulizia efficace; quelle dotate di manico allungabile possono arrivare comodamente in ogni angolo della superficie. Vi sono anche diverse tipologie di spugne e panni molto adatte, come quelle in microfibra, antisettiche o scamosciate.

 

 

Cosa non può mai mancare nella cassetta degli attrezzi

 

Prima di elencare gli attrezzi da tenere a bordo del nostro mezzo per effettuare interventi di manutenzione al camion è bene che, nel momento in cui si sta operando un intervento (di qualsiasi genere), il camionista indossi una tuta da lavoro, gli occhiali e i guanti.
Se si sta operando una manutenzione al motore, è necessario osservare e rispettare il protocollo di sicurezza del mezzo per bloccare il cassone, che va sollevato nel modo corretto. Tutto questo per evitare rischi come irritazioni, scosse elettriche o, nei casi peggiori, schiacciamento per l’improvvisa chiusura del cassone.
Quando si fanno questo tipo di operazioni la prudenza non deve essere mai troppa!

 

La prima operazione da svolgere è un controllo generale del mezzo: il corretto funzionamento freni, dei tergicristalli, dei fari e delle frecce; il corretto orientamento degli specchietti e il livello dell’olio nel motore.

Fai attenzione che all’interno della cabina non ci siano oggetti che, cadendo, possano infilarsi tra i pedali. Molto importante è il controllo dei pneumatici: verifica che il disegno del battistrada sia ben definito e visibile e tieni sotto controllo la pressione delle gomme.

 

 

Ma vediamo nel dettaglio quali strumenti sono più adatti per la pulizia e la manutenzione del camion:

 

occorre dotarsi di cassetta degli attrezzi e utensili elettrici portatili per la manutenzione del mezzo. In particolare non devono mai mancare cacciavite, chiavi di diversa misura e ingrassatori per poter intervenire sul motore e sui vari ingranaggi, soprattutto quelli del cassone, i quali devono funzionare sempre alla perfezione.
Tra gli utensili elettrici è necessario avere un compressore per mantenere sempre i pneumatici alla corretta pressione e degli avvitatori elettrici per un corretto e più sicuro fissaggio di bulloni e ingranaggi. È sempre bene essere dotati di lampade che consentano di verificare a fondo le condizioni del motore.

Potrebbe essere utile poi dotarsi di una scala a mano, per poter raggiungere agevolmente ogni zona dell’autocarro evitando di salire sul cassone in maniera pericolosa. La scala deve essere sempre fissata a dovere; cadere da certe altezze può causare gravi danni.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *