Alla guida del camion: come deve essere la luce in cabina?


15 maggio 2017 - Argomento Trasportatori
Daimler ha condotto uno studio in Finlandia con otto camionisti per testare gli effetti della luce alla guida del camion. Il rendimento alla guida può dipendere dall'illuminazione all'interno della cabina.
guida del camion luce daimler

Luce naturale o artificiale? Quando sei alla guida del camion la luminosità incide sul rendimento e sulla qualità del lavoro.

È stato condotto recentemente uno studio da parte della tedesca Daimler su alcuni autotrasportatori a bordo dei loro tir per testare gli effetti dell’illuminazione all’interno della cabina. Ma realmente la diversa intensità di luce può modificare lo stile di guida del camion da parte del conducente?

Pare proprio di sì! Vediamo allora qual è la luce ottimale da mantenere a bordo del proprio camion.

 

 

La luce alla guida del camion: un aiuto o un ostacolo?

 

Sappiamo bene che quando si è alla guida di un’auto, un furgone o un tir, la luce del sole può giocare brutti scherzi: i riflessi dei raggi del sole sull’asfalto, specie se bagnato, si rivelano spesso molto pericolosi. La stessa cosa può succedere nelle ore notturne con le luci abbaglianti degli altri veicoli che possono creare seri disturbi alla guida soprattutto a chi utilizza gli occhiali.
La luce però, oltre ai suoi effetti “dannosi”, è un elemento che può fare la differenza alla guida del camion: in cabina il trasportatore potrebbe cambiare umore in base all’intensità dell’illuminazione.

 

È quanto è emerso dai test condotti da Daimler con un team di otto ricercatori per verificare gli effetti di un’illuminazione supplementare in cabina. I test sono stati condotti in Finlandia, nei pressi di Rovaniemi, e i camionisti si sono alternati per una settimana alla guida di un Mercedes-Benz Actros.
L’idea dei tecnici Dailmer, è nata durante uno studio del sonno all’Università di Regensburg, per poter così avviare dei progetti che potessero migliorare le condizioni di lavoro e di vita degli autisti dei camion.

 

 

Leggi anche Viaggiare a bordo di un camion: come evitare il mal di schiena

 

 

Come sono stati condotti i test

 

Daimler, per verificare gli effetti della luce alla guida del camion, ha effettuato i suoi test nel Circolo Polare Artico con otto collaudatori.
I camionisti si sono alternati per una settimana alla guida di un Mercedes-Benz Actros con luce cabina convenzionale e per una settimana alla guida del camion con un modulo di luce interna ausiliare “Daylight +”.
Questo particolare dispositivo di casa Daimler, può diffondere all’interno della cabina una luce naturale in grado di influire positivamente, oltre che sull’umore, anche sulle prestazioni dell’autista.

 

Per portare avanti questi studi gli otto camionisti hanno guidato durante la notte indossando sul capo una calotta piena di elettrodi e con l’ausilio di elettroncefalografi (EEG), elettrocardiografi (ECG) e elettro-oculografi (EOG). Inoltre sono stati prelevati campioni di saliva per misurare il livello di melatonina e analizzare la qualità del sonno.

 

 

guida del camion luce test daimler

 

 

Quali i risultati?

 

I risultati del test sono stati sorprendenti: l’umore di tutti gli autisti migliorava significativamente nel momento in cui la cabina risultava essere maggiormente illuminata, indipendentemente dal momento della giornata.
Anche se lavorare in condizioni di luce diurna è risultato essere più proficuo (e anche più economico) i camionisti che hanno viaggiato alla guida del camion con la cabina illuminata hanno avuto la sensazione di trovarsi in un ambiente più grande e confortevole!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *