Vision: la gomma del futuro è 3D e senza aria


15 giugno 2017 - Argomento Macingo
Michelin presenta al Movin'On di Montreal un rivoluzionario pneumatico. Il suo nome è Vision: stampato in 3D è riciclabile al 100%.
vision pneumatico 3d

Scordatevi di dover cambiare gli pneumatici: Michelin punta su una gomma che avrà la stessa durata dell’automobile

Al Movin’On di Montreal, il Summit internazionale per la mobilità sostenibile, Michelin presenta uno pneumatico davvero rivoluzionario dal nome Vision.
Dimenticatevi delle tradizionali gomme per veicoli: questa non ha davvero nulla a che fare con quelle che attualmente utilizziamo. Secondo la casa francese lo pneumatico del futuro sarà stampato in 3D, organico, senza aria, ricaricabile e connesso.

 

 

Leggera e tutta d’un pezzo…

 

La Vision è una ruota con una particolare struttura alveolare che viene stampata in 3D in TPU (poliuretano termoplastico) di origine naturale e riciclabile al 100%.
A questa ruota viene poi applicato il battistrada, anche in questo caso con prodotto con stampa 3D e con una gomma completamente naturale e biodegradabile. Grazie a questo procedimento, il disegno e la composizione possono essere variati in ogni momento ed è la ruota stessa a dire come e dove.

 

 

Leggi anche Air Free Concept: lo pneumatico Bridgestone che non si sgonfia e non si buca

 

 

Le ruote Vision saranno connesse sia alla vettura che allo smartphone

 

Ogni ruota infatti contiene un microchip collegato al cloud, dunque anche alla vettura, allo smartphone, al pc di casa e anche ad una centrale di controllo o alla rete di assistenza.
Se ad esempio si abbassa la temperatura, è il momento di montare le gomme invernali o si sta andando in montagna, il sistema invia un messaggio all’utente fornendogli il luogo dove è installato una particolare stazione con 4 stampanti, una per ruota.

 

 

 

 

E così cambieranno le nostre abitudini: gli pneumatici li “stamperemo” da soli

 

Questo innovativo pneumatico cambierà anche le nostre abitudini: molto probabilmente non esisteranno più né fabbriche tradizionali di gomme, né tanto meno i gommisti. Gli pneumatici del futuro, come abbiamo già detto, saranno realizzati grazie ad apposite stampanti 3D che verranno collocate, ad esempio, nelle stazioni di servizio o lungo le strade urbane ed extraurbane.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *