Dove passare le vacanze estive? Soprattutto: cosa portare?


21 giugno 2017 - Argomento Macingo
È iniziata ufficialmente la bella stagione. Hai già programmato le tue vacanze estive? Dopo aver scelto la destinazione inizia subito a organizzare la partenza. Prima lo fai, meglio è!
vacanze estive

Se non l’hai già fatto, è arrivato il momento di programmare le prossime vacanze estive: mare, montagna o città d’arte?

Qualsiasi scelta fai è importante organizzare bene il viaggio: programmare tutto per tempo ti aiuterà a partire rilassato, senza rischiare soprattutto di dimenticare qualcosa. La preparazione alle vacanze estive per alcuni è un dramma: come viaggiamo? In treno, in aereo o in auto? Cosa porto?

 

Rilassati… La cosa più importante da fare, ovviamente dopo aver scelto tra mare, montagna o città d’arte è una: organizzarsi per tempo e con calma.

 

 

1. Prepara tutto ciò che serve senza dimenticare nulla

 

La prima cosa, che puoi fare per tempo, è una lista con tutto ciò che non potrà mancare durante la tua vacanza. Facendola in anticipo, potrai aggiungere qualcosa ogni volta che te ne ricorderai. Post-it sparsi di qua e di là, una lista scritta su un normale foglio di carta o sullo smartphone: tutto ciò che devi portare e tutto ciò che dovrai fare prima della partenza mettilo per iscritto!

Per preparare tutto nel migliore dei modi segui i nostri 10 consigli per organizzare la tua vacanza!

 

 

2. Viaggia con il mezzo di trasporto giusto

 

Auto, treno o aereo? Ognuno ha i suoi pro e i suoi contro.

 

Scegli l’aereo per le lunghe distanze: il viaggio così non sarà troppo lungo o pesante. In poche potrai sposarti da una parte all’altra dell’Italia e dell’Europa; l’unico limite del viaggio in aereo sono il numero ridotto di bagagli da portare. Se viaggi con la famiglia e hai dei bambini piccoli, il viaggio in aereo in alcuni casi è poco indicato. È ottimo invece se ti sposti da solo o con un gruppo di amici.

 

Il treno invece è ideale per le distanze medio/lunghe: hai la possibilità di portare con te un numero maggiore di bagagli e può essere una buona soluzione anche se ti sposti con i figli piccoli.

 

L’auto invece è il mezzo di trasporto maggiormente flessibile: sarai tu a scegliere il giorno e l’orario della partenza; decidi tu quando e dove effettuare delle soste e, una volta arrivati a destinazione, puoi spostarti autonomamente senza utilizzare mezzi pubblici. Nell’automobile infine potrai portare con te tutto ciò che ti occorre.

Partire per le vacanze estive con l’auto è maggiormente indicato per le medio/brevi distanze, soprattutto se a bordo con te ci sono dei bambini. Se hai scelto di spostarti in auto, sarai consapevole che non sarà un viaggio rilassante: guidare sotto il sole cocente di agosto non è poi così piacevole!

 

 

Leggi anche Sole e caldo alla guida: cosa fare quando siamo in auto

 

 

3. Non rinunciare alla tua auto o alla tua moto

 

Pensi sia troppo faticoso affrontare un lungo viaggio in auto? Acquista un biglietto ferroviario o un biglietto aereo senza però rinunciare al piacere di un bel giro sulla tua auto o sulla tua moto! Fatti recapitare direttamente la tua automobile o a tua due ruote direttamente nella località turistica scelta. Affidale a Macingo!

 

 

4. Hai una casa al mare o in montagna? Non caricare tutto in auto…

 

Se le vacanze estive le passerai nella tua casa al mare o in montagna o in un’importante città d’arte, non caricare l’auto con troppe cose: metti dentro solo l’essenziale. Gli oggetti più ingombranti li puoi far recapitare direttamente da un’azienda di trasporto. Eviterai così la fatica di caricare e scarica l’auto e soprattutto potrai viaggiare più comodo.

 

 

Buona preparazione e… buona vacanze! 😉

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *