La street art trasforma i camion sporchi in opere d’arte


28 agosto 2017 - Argomento Macingo
Dalle scritte "lavami" a delle vere opere d'arte. A Mosca un eccentrico artista trasforma i furgoni e i camion sporchi in meravigliosi quadri.
camion sporchi

L’idea è di un’artista russo che a Mosca si diverte a disegnare su furgoni, auto e camion sporchi…

No, non si tratta delle solite scritte e dei disegni che i bambini (e spesso anche gli adulti!) fanno sulla carrozzeria delle auto sporche o impolverate. È un’idea che di certo farà evitare i sensi di colpa a tutti gli autisti e ai camionisti pigri nel lavare i loro veicoli.

 

Si, perché più l’auto o il furgone sono sporchi meglio è! Ma di cosa si tratta, vi domanderete…

 

Scopriamolo subito.

 

La strana invenzione di ProBoyNick

 

Tutto nasce dalla stravagante vena artistica di Nikita Golubev, un illustratore russo che ha inventato la “Dirty art”, l’arte sporca. L’artista autodidatta crea sui veicoli delle vere e proprie opere d’arte. Su Nikita oggi vengono girati reportage e diversi sono gli inviti a partecipare a popolari show televisivi.

L’avventura nasce per gioco qualche mese fa, quando Nikita ha iniziato a fare dei graffiti sulle fiancate di furgoni e auto e pubblicando le foto sui suoi canali social. Foto e video che, oltre a collezionare migliaia di like e apprezzamenti, allungano la vita delle sue opere che, dopo la prima pioggia, sono destinate a scomparire.
Il successo sui social ha spinto l’artista a creare ogni giorno un nuovo quadro.

 

 

 

Leggi anche Pyongyang lancia il missile da un normale camion merci

 

 

camion sporchi

 

E i proprietari di auto e camion?

 

Inizialmente non erano particolarmente entusiasti nel farsi mettere le mani “addosso” ai propri veicoli. Ma è bastato ammirare quanto veniva fuori dalle mani dello strano street artist per cambiare idea.
Non avendo una formazione professionale, l’artista si affida all’ispirazione. Molto spesso i soggetti dei suoi dipinti, firmati con lo pseudonimo “proboynick”, sono gli animali esotici.

 

Un lavoro di precisione, che non ammette errori: lo sporco eliminato ovviamente non può ricomparire. Per questo Nikita lavora a mano utilizzando dei guanti e dei pennelli, per tracciare i dettagli più sottili.

 

Guardando la foto di un’opera del genere si pensa: “Chissà quanto lavoro e quanto tempo per un disegno così bello…
In realtà lo stesso artista ha affermato che quasi sempre serve molto più tempo (e molta più pazienza) per trovare un veicolo sporco al punto giusto che non completare il quadro. Per realizzare un lavoro in media ci vuole circa mezz’ora.

 

Nikita è convinto che i suoi lavori migliorino l’umore non solo dei passanti ma anche dei proprietari dei veicoli, i quali hanno persino una giustificazione per continuare a… non lavare il proprio camion!

 

 

 

camion sporchi

 

 

 

 

camion sporchi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *