Strada fotovoltaica: l’asfalto produce energia pulita

Strada fotovoltaica: l’asfalto produce energia pulita
Hai bisogno di un trasporto?
Ci pensiamo noi! Richiedi un preventivo gratis

È stata aperta e messa in funzione, al momento in via sperimentale, la prima strada fotovoltaica. Ma forse è solo l’inizio…

Prima di chiudere il 2016 la Francia ha inaugurato in Normandia – precisamente a Tourouvre-au-Percheuna strada fotovoltaica. Per il momento si tratta di un test; questa strada è lunga circa 1 chilometro e una solo corsia è ricoperta di speciali pannelli fotovoltaici. L’inaugurazione è avvenuta alla presenza del ministro per l’ecologia Ségolène Royal.
I tecnici francesi stimano che il tratto venga percorso da circa duemila veicoli al giorno, e che l’energia prodotta in un anno superi i 280 megawattora. Questo dovrebbe bastare, secondo i calcoli, ad alimentare tutta l’illuminazione pubblica della strada. Anche se questo tipo di infrastruttura, con questa particolare tecnologia, è molto costosa rimane comunque una rivoluzione nel campo dei trasporti che potrebbe avere interessanti risvolti positivi per il futuro. Per realizzare questo piccolo tratto stradale ci sono voluti circa 5,2 milioni di dollari.

 

 

Da un chilometro di strada fotovoltaica a più di mille

Il governo francese si è prefissato come obbiettivo quello di riuscire a posare oltre 1000 chilometri di strada solare all’interno del territorio nazionale nel minor tempo possibile. Per raggiungerlo però ci sono alcuni ostacoli da superare. Il problema principale è che i pannelli solari collocati su una superficie piana sono meno efficienti, dal punto di vista energetico, di quelli orientati verso la direzione del sole e che spesso vediamo posizionati sui tetti delle abitazioni. Oltretutto questi panelli costano molto di più di quelli tradizionali.

 

 

Come sono stati installati i pannelli

Per resistere al continuo transito dei veicoli, i pannelli solari posati sul manto stradale sono stati ricoperti da una speciale resina a base di silicio. Questa dovrebbe consentire di sopportare tranquillamente il passaggio delle auto e dei camion anche di stazza pesante.

 

 

Di progetti simili a questo ce ne sono diversi in tutto il mondo (ancora in fase preparatoria). Oltre alla Colas, l’azienda che ha portato avanti il progetto di questa strada solare, anche la Solar Roadway sta lavorando ad un progetto simile e recentemente ha collocato alcuni pannelli sulla Route 66 nel Missouri.
Il nodo principale di questi progetti rimane l’eccessiva spesa per la predisposizione, la produzione e la successiva installazione dei panelli solari.

 

La strada fotovoltaica in futuro potrebbe portare numerosi benefici! Primo fra tutti quello di alimentare i punti di ricarica per le auto elettriche. Si potrebbero alimentare anche le illuminazioni pubbliche delle strade sulle quali sono installate i pannelli; inoltre si potrebbero rendere autosufficienti le varie infrastrutture o le piccole cittadine che si trovano nelle vicinanze di queste “strade del sole”.

 

 

Forse un progetto ambizioso che non vedremo realizzato in tempi brevi. Speriamo però che possa essere il trampolino di lancio per nuove idee innovative e nuove sperimentazioni.

 

 

Leggi anche: Inquinamento no stop, servono trasporti green

 

 

 

Scegli uno dei nostri migliori trasportatori!

Richiedi un preventivo gratis

INVIA LA TUA RICHIESTA GRATIS
RICEVI PREVENTIVI GRATIS
SCEGLI IL PREVENTIVO MIGLIORE

Lascia un commento