Sostenibilità del trasporto su strada: miglioriamo la salute del pianeta!


31 agosto 2015 - Argomento Macingo
Il mondo del trasporto merci si è sviluppato notevolmente. E' urgente però, incentivare la sostenibilità del trasporto su strada attraverso nuove strategie.
sostenibilità del trasporto

Rendere “green” il trasporto stradale delle merci? Con un po’ di impegno è possibile.

Il trasporto su gomma si è sviluppato notevolmente nel corso degli anni ed è divenuto sempre più l’anima dell’economia europea: da’ lavoro infatti a circa 5 milioni di persone dei Paesi UE e produce quasi il 2% del PIL europeo. Le sfide rimangono comunque numerose: gli autisti sono obbligati a percorrere strade sempre più trafficate, un autocarro pesante su quattro viaggia senza carico, ecc…

 

Strade più sicure dunque e prezzi del carburante più accessibili sono due tra le più importanti necessità degli automobilisti, cui dare delle attenzioni. Il problema, poi, dell’inquinamento atmosferico e acustico provocato da questa modalità di trasporto è assolutamente da ridurre. Ne consegue una urgente strategia e/o una soluzione innovativa, per incentivare la sostenibilità del trasporto su strada.

 

Se da un lato, i processi produttivi dipendono da consegne puntuali e da un flusso scorrevole dei trasporti per garantire una produzione efficiente, dall’altro il traffico congestionato non è semplicemente un fastidio per gli utenti della strada, ma comporta anche un enorme spreco di carburante e di produttività. Infatti, per ogni litro di carburante bruciato, vengono prodotti circa 2,5 kg di Biossido di Carbonio (CO2), il maggior inquinante al mondo.

 

 

Sostenibilità del trasporto: come migliorare?

 

Per far sì che venga ridotto il traffico stradale è necessario potenziare l’efficienza dei trasporti e della logistica (incentivando l’intermodalità e la multimodalità), migliorare le infrastrutture e ottimizzare l’utilizzo della capacità di carico disponibile.

I primi passi verso una sostenibilità del trasporto stradale si stanno compiendo con l’introduzione di nuovi metodi per migliorare l’efficienza energetica dei mezzi di trasporto. Il lancio sul mercato di veicoli con motori più efficienti dal punto di vista energetico, che consumano meno carburante e riducono di conseguenza i gas di scarico (ad esempio veicoli con motore Euro VI, veicoli con motore ibrido, ecc …) è uno di questi.
Si sta tentando anche di immettere sul mercato biocombustibili (come il biometano) e di promuovere la mobilità elettrica, anche se ancora su entrambe le iniziative vi sono delle problematiche da risolvere.

 

 

Leggi anche: Inquinamento no stop, servono ‘trasporti green’

 

 

Una valida alternativa, per incrementare la sostenibilità del trasporto su gomma, è applicare ad esso i risultati dell’evoluzione tecnologica, informatica e delle telecomunicazioni; nascono così gli ITSIntelligent Transport Systems – (Sistemi di Trasporto Intelligenti) che consentono, attraverso la raccolta, l’elaborazione e la distribuzione di informazioni, di migliorare la mobilità, di ottimizzare tutte le modalità di trasporto di persone e merci e di verificare e quantificare i risultati raggiunti.

 

 

Con gli ITS è possibile:

  • controllare e gestire il traffico per un uso migliore delle infrastrutture;
  • gestire le flotte di trasporto pubblico, la logistica e le flotte merci;
  • cambiare il comportamento dei conducenti tramite l’utilizzo degli ECO-driving, un sistema di guida ecologico, economico e sicuro.

 

Da qualche tempo sono nate anche delle applicazioni che vengono in aiuto alla causa della sostenibilità del trasporto su strada in grado di far calcolare alle aziende la quantità di CO2 emessa dai propri mezzi secondo un algoritmo e dei parametri stabiliti dall’Unione Europea: la distanza da percorrere, la classe di emissione del motore, il numero di assi e il peso totale del veicolo.

 

 

Anche Macingo ha a cuore la salute del pianeta!

 

La piattaforma web, con la sua attività, punta alla sostenibilità del trasporto su gomma e a limitarne le ripercussioni nocive sull’ambiente.
Uno dei suoi obiettivi infatti è l’ottimizzazione del carico dei veicoli e la conseguente notevole riduzione delle emissioni di CO2. La piattaforma permette infatti ai trasportatori di riempire lo spazio vuoto sui propri mezzi. La naturale conseguenza è la riduzione del numero di mezzi di trasporto che transitano su strade e autostrade. Ottimizzando il carico, i trasportatori sono in grado di operare in modo più efficiente e la quantità di combustibile bruciato per ogni chilo di merce trasportata viene drasticamente ridotta.

 

Anche tu puoi contribuire a migliorare le condizioni del pianeta, basta poco!
Puoi iniziare da subito: se sei un trasportatore registrati gratuitamente sulla nostra piattaforma…
Se invece hai bisogno di effettuare qualsiasi tipo di trasporto, inserisci la tua richiesta su Macingo!

 

2 risposte per “Sostenibilità del trasporto su strada: miglioriamo la salute del pianeta!

  • Hosting Deutschland

    Riguardo l’idrogeno, la sua conservazione ha costi alti ed anche la costruzione di strutture per il rifornimento risulterebbe onerosa, per non parlare della sicurezza del trasporto di tale liquido.

    • Kiara

      Ciao Alex,
      si siamo d’accordo con te. Tutte le nuove tecnologie portano con se nuovi costi e nuove infrastrutture da realizzare talvolta non proprio economiche. Di sicuro col tempo però le cose cambiano e salvare il pianeta dall’inquinamento diventa sempre più necessario. Grazie per aver letto e commentato il ns articolo. Buona giornata.
      La redazione 😉


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *