Logistica e trasporti. Macingo fa risparmiare 2,7 milioni di km all’anno.

Logistica e trasporti. Macingo fa risparmiare 2,7 milioni di km all’anno.
Hai bisogno di un trasporto?
Ci pensiamo noi! Richiedi un preventivo gratis

Aiutare il nostro pianeta è una missione. Soprattutto per chi si occupa di trasporto e logistica diventa un obiettivo da raggiungere e mantenere. L’impatto dei trasporti sull’ambiente è innegabile, ma si stanno facendo grandi passi in avanti.

La nostra startup, sin dalla sua fondazione, ha scelto la strada del rispetto ambientale e dell’ottimizzazione del trasporto merci pensando all’ecologia.

Il sistema di Macingo si basa sulla possibilità di raggruppare più spedizioni  (detto groupage), evitando così di far viaggiare mezzi vuoti o semivuoti. Questo fa risparmiare il cliente sul prezzo e riduce il numero di km percorsi per trasportare merce.

Questa tecnica ti permette di risparmiare fino al 70 sul costo di spedizione, dipende dal percorso e da cosa vuoi trasportare.

Quest’ultimo anno è stato un anno cruciale per il mondo dei trasporti, per questo abbiamo deciso di fare il punto sul nostro impatto ambientale, per raggiungere obiettivi sempre più ambiziosi in termini di sostenibilità.

Dai nostri dati è emerso che ogni anno facciamo risparmiare 3,7 milioni di km evitando che tanti  mezzi più piccoli si mettano in strada  percorrendo le stesse tratte semivuoti. Ne siamo davvero orgogliosi.

L’impatto dei trasporti  sull’ambiente

Ognuno di noi può contribuire adottando comportamenti più sostenibili e preferendo negli acquisiti chi adotta azioni concrete per la sostenibilità ambientale.

La Terra è ciò che di più caro abbiamo e dobbiamo preservarla: tanti piccoli accorgimenti giorno per giorno possono fare la differenza. E anche noi di Macingo lo stiamo facendo!

Il settore della logistica e dei trasporti contribuisce all’inquinamento e all’emissione di gas provenienti dalla combustione nel motore dei veicoli, inutile nasconderlo.

È per questo motivo che anche l’Europa ha proposto sei criteri da raggiungere entro il 2030 per l’ecosostenibilità dei trasporti su Gomma e non. Questi criteri riguardano il miglioramento e la riduzione:

  • Del rumore prodotto dai trasporti
  • Le emissioni di ossidi di azoto
  • Le emissioni di biossido di carbonio
  • Il consumo di suolo per le infrastrutture
  • Le emissioni di particolato
  • Le emissioni di composti organici volatili (che troviamo nei profumi, deodoranti, insetticidi, sgrassatore…)

Riguardo il trasporto merci, l’Europa suggerisce una migliore gestione dei movimenti per strada al fine di preferire gli spostamenti per via ferroviaria adottando il trasporto su gomma solo  per l’”ultimo miglio”, cioè l’ultima parte del trasporto, brevi tratte da percorrere magari su veicoli elettrici o a gas naturale.

Come misurare le emissioni di gas serra nel settore dei trasporti.

Secondo i dati ISPRA riportati da Repubblica, in Italia, il 25% dei gas serra emessi provengono dal trasporto merci su strada. Nonostante il continuo abbassamento dell’impatto rispetto agli anni  ‘90 che ha visto un calo di emissioni da 70% al 90% a seconda del tipo di inquinante emesso. I tassi di inquinamento sono in linea con la media Europea; Europa che punta a un drastico calo di emissioni da parte del trasporto entro  il 2030.

Non ci sono degli standard precisi per calcolare le emissioni inquinanti, ma il Comitato Europeo di Standardizzazione (CEN) nel 2013 con la norma CEN EN 16258 fornisce un modo per poter calcolare il consumo di energia e le emissioni dei gas serra nei trasporti. i settori presi in considerazione sono tre:

  • Utenti del servizio del trasporto, per esempio spedizionieri
  • Operatori del servizio del trasporto e cioè vettori di merci
  • E infine gli organizzatori di servizi di trasporto (vettori che subappaltano le operazioni di trasporto, spedizionieri e agenzie di viaggio).

Nel nostro caso abbiamo monitorato le nostre spedizioni (oltre 15 mila), facendo una media dei km medi dei percorsi, che possono variare in base al periodo ed alle merci trasportate. Anche le Emissioni medie rappresentano una stima per leggerissimo difetto in quando vengono influenzate anche dallo stile di guida e dall’età dei veicoli.

Come creare un business sostenibile?

Secondo la politica ambientale europea e come abbiamo detto precedentemente, incrementare il traffico ferroviario è una delle opzioni preferibili anche se ancora gran parte degli spostamenti avviene su strada. L’Italia non si trova in una posizione vantaggiosa rispetto alle emissioni di anidride carbonica pro capite: a guardare la classifica si trova al ventinovesimo posto tra i paesi europei, pari a 0,44 tonnellate di CO2 mensili pro capite.

Ci sono tante soluzioni che possono essere adottate dalle agenzie di trasporto e logistica, per esempio:

  • utilizzare la trazione elettrica o ibrida e l’alimentazione a gas naturale;
  • prediligere il trasporto multimodale, cioè utilizzare diversi mezzi di trasporto sfruttando anche la soluzione via mare.
  • un’altra soluzione può essere aumentare la portata dei mezzi in modo da poterli riempire di più.

Inoltre, è auspicabile ridurre i consumi e le emissioni con motori e pneumatici più performanti e stili di guida corretti, oltre che combustibili più ecologici.

Macingo ha adottato un approccio legato all’ottimizzazione e razionalizzazione del trasporto basata sulla riduzione dei km percorsi dai mezzi e su concetto di groupage. In pratica il nostro obiettivo, a parità di merce trasportata,  è di ridurre il numero di mezzi in circolazione, diminuendo così l’impatto inquinante degli autotrasporti.

Cos’è il groupage e come ci aiuta a ridurre l’inquinamento

Quella dei trasporti in groupage (detti anche in combinazione o consolidamento) si intende quel tipo di spedizione merci che consiste nel “raggruppare” merci provenienti da diversi clienti (privati e aziende) in un unico trasporto, fatto con un solo mezzo che copre tante tratte durante il suo percorso.

Facciamo un esempio: ci sono due persone, una a Napoli ed una a Roma che devono spedire merce a Milano. Normalmente partirebbero due camion uno per la tratta Napoli-Milano ed uno per la  tratta Roma-Milano. Con Macingo sarà solo uno il camion che partirà da Napoli, farà  tappa a Roma per prendere il secondo carico e prosegue verso Milano. Lo stesso vale per la tratta di  ritorno, i nostri camion fanno diverse tappe per ritirare o consegnare merce durante il percorso.

Ogni consegna effettuata in modalità groupage contribuisce a ridurre il numero di autoveicoli da trasporto in circolazione.

Cosa fa Macingo per l’ambiente: un po’ di numeri

Ogni anno vengono acquistati circa 15 mila viaggi su Macingo.com con una media, secondo le stime, di 500 km per ogni viaggio. La media delle emissioni per ogni trasporto è di 0,70 kg/km. Può sembrare molto, ma la verità è che il 50% dei trasporti gestiti, se non eseguiti con Macingo, sarebbero stati trasporti privati.

Questo significa che il cliente, se non avesse scelto Macingo, avrebbe dovuto noleggiare un furgone per gestire il trasporto in autonomia, mettendo un altro mezzo in strada, piuttosto che utilizzare la metodologia del groupage e cioè di raggruppamento di diverse merci per diverse destinazioni. E sappiamo quanto sia importante ridurre il movimento su strada.

I chilometri risparmiati in un anno grazie alla logica di groupage sono 3.750.000 km e in termini di emissioni di CO2 parliamo di 2.625 tonnellate di CO2 in meno. In termini pratici è come se quasi 6 mila cittadini italiani non avessero consumato nulla durante l’anno. Davvero una bella differenza!

Anche Macingo ce la mette tutta per accudire il pianeta. Se stai programmando un trasporto fai la differenza anche tu: riduci la tua impronta ecologica e scegli Macingo!

Scegli uno dei nostri migliori trasportatori!

Richiedi un preventivo gratis

INVIA LA TUA RICHIESTA GRATIS
RICEVI PREVENTIVI GRATIS
SCEGLI IL PREVENTIVO MIGLIORE

Lascia un commento