Iowa 80: sembra il paese dei balocchi… in realtà è un mega Truck Stop!


8 settembre 2017 - Argomento Macingo
Dopo le fatiche del viaggio tutti vorrebbero ritrovarsi in un posto come questo. L'Iowa 80 è la più grande area di servizio del mondo!
iowa 80 truck stop aree di servizio

L’Iowa 80 è il sogno di tutti i camionisti. Casinò, bar, ristoranti e addirittura un barbiere, un dentista e una chiesa…

Avete presente le aree di servizio presenti lungo le autostrade italiane? Bene, per un attimo dimenticatele! Oggi vi portiamo in America, precisamente sull’Interstate 80; è la seconda strada più lunga degli Stati Uniti e fa parte del Interstate Highway System. Dal nome già si capisce di cosa si tratta: l’Interstate è una grande via di comunicazione che attraversa diversi stati. In particolare l’80 (seconda per lunghezza dopo la 90) collega San Francisco a New York e misura 4.666 km.
Lungo questa autostrada, diventata la principale erede della più famosa Route 66, sorge oggi il più grande Truck Stop del mondo. Si chiama Iowa 80 e nasce negli anni ‘60 come una piccola area di servizio, soprattutto per i camionisti.

Un certo Bill Moon acquista il locale…

E inizia la vera rivoluzione!

L’imprenditore fino ad allora acquistava i terreni lungo la Interstate 80 per conto della Stardard Oil, per far costruire delle stazioni di servizio. Nel 1965 Iowa 80 diventa suo e da un negozietto, alcune pompe di carburante, un’officina e un piccolo ristorante lo trasforma in un posto da sogno.

 

Leggi anche Ristoranti in Italia: quali preferiscono i camionisti?

 

 

I camionisti che si fermano oggi possono trovare un mega ristorante da 300 coperti, diventato famoso per il suo buffet e tre fast food di tre differenti catene.

Già sarebbe tanto solo se ci si ferma qui.
I servizi invece sono innumerevoli: 24 docce singole, un teatro che può contenere circa cento spettatori, due casinò, un barbiere, un dentista, un pronto soccorso, un enorme store.

E ancora: un’officina, un’assistenza Caterpillar, uno spazio vendita usato, uno “show room” di veicoli, un centro attrezzato per le stampe su camion e abbigliamento, due lavaggi automatici.

 

Ma la cosa più assurda è che ci sono anche una banca, una chiesa, un piccolo museo e addirittura un chiropratico.

Il piazzale può ospitare fino a 900 camion con rimorchio, 250 vetture e 20 autobus.

 

 

Insomma, una città… a misura di camionista! 😉

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *