Come caricare l’auto correttamente e ridurre i consumi


12 luglio 2017 - Argomento Macingo
Dal bagagliaio, ai sedili al tetto: scopri come caricare l'auto correttamente in vista delle prossime vacanze e come ridurre i consumi di carburante.
caricare l'auto correttamente

Pronti per partire in vacanza? Occhio ai bagagli sul tettuccio: possono farti consumare più carburante e… farti beccare una bella multa!

Tempo di partenze… E si sa, l’auto è il mezzo preferito dalla maggior parte dei turisti che nelle prossime settimane si sposteranno con vetture stracolme di bagagli. Intere famiglie che, per raggiungere le località balneari o montane, caricano le automobili quasi fino a farle scoppiare. In aiuto di queste simpatiche famigliole vi sono però i tettucci delle auto, che in realtà non tutti sanno utilizzare e caricare nel modo giusto. Perché oltre a evitare dei danni caricare l’auto correttamente ci farà ridurre il consumo di carburante e evitare pensanti multe.

 

Il pianeta e il nostro portafoglio ci ringrazieranno!

 

 

Cosa dice in merito il dice il Codice della Strada

 

Caricare l’auto correttamente, e nello specifico i bagagli sul tetto, è un aspetto normato dal Codice della Strada. Secondo l’art. 164 “il carico dei veicoli deve essere sistemato in modo da evitare la caduta o la dispersione dello stesso; da non diminuire la visibilità al conducente né impedirgli la libertà dei movimenti nella guida; non compromettere la stabilità del veicolo; da non mascherare dispositivi di illuminazione e di segnalazione visiva né le targhe di riconoscimento e i segnali fatti col braccio.”

Il carico inoltre non deve superare i limiti di sagoma stabiliti dall’art. 61 e non può sporgere longitudinalmente dalla parte anteriore del veicolo; può sporgere longitudinalmente dalla parte posteriore, se costituito da cose indivisibili, fino ai 3/10 della lunghezza del veicolo stesso.

 

 

Leggi anche Dove passare le vacanze estive? Soprattutto: cosa portare?

 

 

Caricare l’auto correttamente. Come fare?

 

Ricorda che l’auto va caricata correttamente anche all’interno. Per evitare di riempire maldestramente il bagagliaio e a parte anteriore dell’automobile, è importante distribuire correttamente il peso.
Le valigie vanno disposte a strati: le più grandi e pesanti vanno disposte sul fondo del bagagliaio, cercando di equiparare il peso sia a destra che a sinistra. Se ti avanza dello spazio puoi collocare sopra questo primo strato i bagagli o gli oggetti più leggeri.

All’interno invece per recuperare un po’ di spazio potresti togliere la cappelliera. Presta attenzione però che alla guida la visuale rimanga sempre buona, evitando di coprire lunotto o finestrini laterali.

Fissa infine i bagagli per evitare che si muovano o cadano a seguito di una brusca frenata.

 

Leggi anche come evitare il colpo di sonno alla guida.

 

 

Ma torniamo al tetto: come caricarlo correttamente

 

Per evitare spiacevoli inconvenienti è necessaria massima cura e perizia nel posizionare il carico sul tetto.
Se disponi di un baule portapacchi, dovrai accertarti che il carico da inserire sia adatto alla tipologia di contenitore che possiedi.
I bauli portapacchi sono particolarmente consigliati in quanto sono sagomati aerodinamicamente, così da ridurre il rallentamento e i relativi consumi di carburante. Il peso va comunque ben distribuito, posizionando al centro gli oggetti più pesanti e lasciando quelli più leggeri nelle parti anteriori e posteriori.

Se invece la tua auto ha in dotazione un normale portapacchi presta maggiore attenzione. I carichi più pesanti ed alti vanno disposti al centro, mentre quelli più bassi e leggeri lateralmente, così da formare una sorta di piramide.

Diversamente si potrebbe andare incontro a spiacevoli inconvenienti. Ad esempio se i bagagli più pesanti vengono posizionati su un lato, la vettura tenderà ad inclinarsi e avrà un impatto aerodinamico disomogeneo.

 

 

Caricare l’auto correttamente e ridurre i consumi di Co2

 

Poiché circa il 75% del consumo del carburante è strettamente correlato al peso dell’auto, un sovraccarico peso apparentemente insignificante di soli 20 kg può determinare un consumo di carburante aggiuntivo dello 0,5%!

Evita quindi di caricare nell’auto bagagli o oggetti particolarmente pesanti e, come abbiamo già visto, disponi il carico esterno in modo corretto!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *