Il contrabbasso e gli archi: sono in Italia i migliori liutai!


11 ottobre 2016 - Argomento Trasporto Strumenti musicali
Non tutti sanno che nel nostro Paese sono presenti le più importanti botteghe liutaie del mondo nella quali vengono costruiti i migliori archi. Dal contrabbasso al violino: a Cremona l'arte liutaia si tramanda di padre in figlio.
contrabbasso cremona trasporto

Lo sapevi che sono le mani di grandi artigiani di Cremona a costruire i più bei strumenti musicali a corda? Tra questi il contrabbasso.

Il nostro Paese è ricco di eccellenze: dall’industria alla gastronomia, dall’arte alla cultura, dall’artigianato alle nuove tecnologie; tutto ciò che riguarda la produzione manifatturiera è da sempre il fiore all’occhiello dell’Italia; è qui che si trovano i più grandi maestri di alta moda, le aziende che lavorano la ceramica e il vetro, le più grandi botteghe di lavorazione di pellame e tanto altro ancora. Oltre a ciò l’Italia ha dalla sua un altro bel primato: la produzione artigianale di strumenti musicali a corda, come il contrabbasso e tutti gli altri archi.

La città che da’ vita a questi strumenti – che oltre ad avere un bellissimo suono, risultano delle vere e proprie “opere d’arte” – è Cremona. La città lombarda nel 2012 è stata insignita dall’Unesco
del titolo di “Saper fare tradizionale del violino a Cremona”, inserendola nella Lista Rappresentativa del Patrimonio Immateriale dell’Umanità.

Gli strumenti ad arco possono essere realizzati con diversi metodi ma quello sviluppato a Cremona è considerato il migliore del mondo.

Cremona: la tradizione liutaria plurisecolare tramandata di padre in figlio

L’arte liutaria cremonese è nata nel XVI secolo con Andrea Amati, ed è proseguita con i liutai della sua stessa famiglia e con i Guarneri. Particolare menzione va fatta per il celeberrimo Antonio Stradivari, che proseguì nel XVIII sec. la tradizione liutaria della città fin ad arrivare ai nostri giorni con i liutai che continuano a coltivarla.

Oltre 70 pezzi di legno vengono modellati e assemblati, attorno a una forma, rigorosamente a mano; questo processo richiede per ogni strumento un lavoro differenziato che si basa sulle risposte acustiche di ciascun pezzo: non potranno mai esistere due strumenti uguali.

Ogni parte dello strumento viene costruita con un legno particolare, attentamente selezionato e stagionato naturalmente: la sua preparazione non può essere forzata né artificiale. Nella costruzione di un violino, un contrabbasso o di una viola non vengono utilizzate parti industriali né vernici a spruzzo; addirittura anche molti dettagli, che potrebbero sembrare delle decorazioni, sono funzionali alla robustezza dello strumento e alla qualità del suono.
Il processo di costruzione è essenzialmente seguito dallo stesso liutaio dall’albero allo strumento finito.

Una curiosità: se ti trovi a Cremona potrai visitare, oltre alle numerose botteghe di liutai, anche l’affascinante Museo del Violino!

Il contrabbasso, fratello “maggiore” della famiglia degli archi!

Tra gli strumenti a corda prodotti a Cremona trova spazio anche il contrabbasso. È tra gli strumenti musicali più “grossi” ma il suo suono particolare fa’ si che venga utilizzato in diversi stili musicali.

Conosciamolo meglio

Il contrabbasso fa parte della famiglia dei cordofoni ad arco. Il suono, come per il violino, la viola e il violoncello, viene prodotto tramite l’archetto (costituito da crine di cavallo montate su una bacchetta di legno), ma viene anche suonato pizzicando le corde con le dita della mano destra.

È lo strumento con il suono più grave di tutti gli archi!

Una cosa che difficilmente si conosce di questo strumento è che può essere utilizzato per vari stili musicali. Tra questi, i più conosciuti sono:

  1. La musica classica: qui il contrabbasso non ha un ruolo da solista a causa del suo suono estremamente basso; viene utilizzato per l’importantissima funzione di “amalgamare” i suoni e dare sostegno agli strumenti acuti, tenendo il basso armonico della melodia dell’orchestra.
  2. Il blues e il jazz: in questo genere musicale il contrabbasso ha trovato la possibilità di elevarsi; da strumento di accompagnamento e sostegno armonico si è trasformato in un vero e proprio strumento solista. Inoltre, sempre nel Jazz si è andato sviluppando lo stile tipico di accompagnamento col contrabbasso: il Walking Bass.
  3. Il Rock-Abilly: nasce nel sud degli Stati Uniti nei primi anni ’50. Il termine deriva dalla fusione tra “Rock” e “Hillbilly” che si riferisce alla musica Country degli anni ‘40/’50.
    In questo genere musicale il contrabbasso è utilizzato con un approccio molto fisico che valorizza lʼaspetto ritmico. La tecnica è quella dello Slap tecnica che ha origini nel jazz degli anni ʼ20; questo modo di suonare consiste nel “schiaffeggiare” e strappare le corde del contrabbasso con un pizzicato molto aggressivo.

Anche tu possiedi un contrabbasso?

Se la risposta è si, ti sarà capitato di dover cercare qualcuno che potesse trasportarlo, data la sua “stazza”! Questo può avvenire durante un trasloco o anche al momento dell’acquisto. E a chi affidare il trasporto di uno strumento così prezioso e delicato?

Non affidarlo ad un trasportatore qualunque: assicurati che chi si occuperà dello spostamento del tuo strumento musicale sia esperto ma soprattutto che lo tratti con cura.

Macingo, la prima piattaforma del trasporto merci in Italia, può aiutarti anche in questo! Sul nostro sito potrai trovare un trasporto sicuro, affidabile e, perché no, anche economico!
Si, perché sul nostro sito decine di trasportatori – competenti e ferrati nel trasporto di strumenti musicali – possono soddisfare ogni tua esigenza ed effettuare il trasporto del tuo contrabbasso con professionalità e serietà.

Non esitare: inserisci subito una richiesta sul nostro sito. Al tuo contrabbasso ci pensa Macingo! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *