Trasporto motocoltivatore: consigli per l’acquisto on line


31 agosto 2016 - Argomento Trasporto moto
Se sei un amante dei prodotti bio e possiedi un orto hai sicuramente bisogno di attrezzi e strumenti giusti! Scopri come effettuare l'acquisto e il trasporto di un motocoltivatore direttamente on line...
trasporto motocoltivatore

Se anche tu sei tra coloro che coltivano l’orticello dietro casa, procurati tutti gli strumenti a partire dall’acquisto di un motocoltivatore.

Ti piace fare giardinaggio? La campagna e l’agricoltura sono la tua passione? Ti piace poter mangiare quello che coltivi nel tuo orticello? La coltivazione di frutta o ortaggi per molti, oltre ad essere un lavoro e quindi fonte di sostentamento è anche un vero e proprio hobby, oggi praticato non solo da pensionati ma anche da molti giovani e adulti. In questi ultimi tempi, tra l’altro, vanno molto di moda gli orti a km zero: per molti una delle soddisfazioni più grandi è poter riuscire a mangiare qualche prodotto che sia il frutto del proprio lavoro. Ma per fare un buon lavoro, oltre ai piccoli attrezzi e arnesi, si ha bisogno anche di strumenti più grandi che facilitino il lavoro, come ad esempio il motocoltivatore. Vediamo insieme come funziona, come utilizzarlo e come effettuare l’acquisto e il trasporto motocoltivatore on line.

Motocoltivatore: cos’è

Il motocoltivatore è un prezioso compagno di lavoro in agricoltura e giardinaggio. L’uso principale è la fresatura del terreno e la preparazione per la semina anche se con questo strumento è possibile eseguire tantissimi altri lavori.

Come funziona

Si tratta di una macchina di piccole-medie dimensioni che possiede un’asse sul quale sono montate due ruote motrici e il motore (che solitamente non supera i 20 Kw di potenza) al quale sono collegati le varie componenti che lavorano il terreno. Il suo corretto funzionamento è dato quindi dal lavoro interno del motore e dalla spinta che deve essere data da un operatore. Il moto delle ruote è indipendente da quello della presa di forza alla quale sono collegati gli accessori; questo semplifica i trasferimenti e rende il motocoltivatore una macchina sicura e semplice da utilizzare. Per questo il motocoltivatore viene anche volgarmente chiamato “trattore a due ruote”.
Inoltre è uno strumento estremamente versatile, in quanto è possibile collegare e utilizzare diversi utensili agricoli e effettuare tanti lavori differenti come l’aratura del terreno, la preparazione del letto per la semina, l’eliminazione di erbacce e la concimazione.

Quando utilizzarlo?

Si può utilizzare sempre, in tutte le stagioni:

  • in primavera si utilizza per fresare finemente il terreno in preparazione alla semina;
  • in estate, la fresatura tra le fila rende il terreno soffice e senza erbacce e questo permette all’umidità e all’acqua di penetrare meglio nel suolo;
  • in autunno è importante fresare l’area coltivata per sminuzzare e seppellire le piante rimaste, per dare così origine ad un composto che aggiunga nutrimento organico al terreno;
  • per la stagione invernale infine è possibile, aggiungendo spazzole e lame da neve, liberare viali e strade da neve e ghiaccio.

Alcune precauzioni durante l’utilizzo del motocoltivatore

Nel momento in cui iniziamo a utilizzare il nostro nuovo motocoltivatore è IMPORTANTE prestare molta attenzione, perché spesso questi strumenti sono la causa di incidenti e infortuni. Per questo motivo è necessario:

  • utilizzare il motocoltivatore solo se si è veramente preparati, tecnicamente e fisicamente;
  • fare attenzione quando si lavora in luoghi con particolare pendenza, perché lo strumento potrebbe cadere addosso a chi lo conduce;
  • prestare attenzione durate le manovre di retromarcia per evitare di inciampare;
  • non utilizzare abiti troppo larghi o che abbiano dei laccetti che possano impigliarsi nel motore o nelle componenti rotanti;
  • utilizzare sempre calzature resistenti (ancora meglio quelle antinfortunistiche), i guanti e le cuffie per la protezione dal rumore.

Dove acquistare un motocoltivatore

Per l’acquisto di un motocoltivatore, che sia nuovo o usato, è importante farsi consigliare da persone più esperte di noi, se pensiamo di essere poco competenti! Per cui, sia se decidiamo di acquistarlo presso una rivendita di strumenti e arnesi per il giardinaggio e la coltivazione, sia se vogliamo affidarci alla rete è importante che prima di procedere all’acquisto riusciamo a vedere e testare il nostro motocoltivatore.
In ogni caso, per farti una prima idea, ti consigliamo di fare un giro in rete sui siti che vendono queste particolari attrezzature e per cercare anche chi può aiutarti nella fase successiva, e cioè per il trasporto motocoltivatore.

Acquista il tuo trasporto motocoltivatore su Macingo.com

Se hai scelto il motocoltivatore giusto per i tuoi lavori in giardino non resta che fartelo portare a casa. Per un trasporto motocoltivatore economico e veloce devi scegliere Macingo.com! Basta inserire una richiesta sul sito e i trasportatori disposti a effettuare il tuo trasporto motocoltivatore ti invieranno i loro preventivi. Il trasporto avviene come un normale trasporto moto.
Con pochi semplici click e senza perdere troppo tempo nella ricerca di un trasportatore, riuscirai ad acquistare un trasporto motocoltivatore davvero economico.

Macingo.com è il primo sito in Italia che ti aiuta a trasportare qualsiasi cosa: completando un semplice modulo on line e attendendo i preventivi da parte delle più serie e competenti ditte di trasporto, potrai effettuare le tue spedizioni in totale relax e a prezzi competitivi.

Provalo subito! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *