Lampadari casa: come prepararli per il trasporto durante un trasloco


10 maggio 2016 - Argomento Trasporto Mobili
Ci sono mobili e arredi di casa che hanno bisogno di particolari attenzioni e cure anche e soprattutto durante un trasloco. Prima di poterli spostare e dargli una nuova sistemazione, però, vediamo insieme come procedere per smontarli ed imballarli nel modo migliore e che ci permetta di proteggerli.

Quando smonti gli arredi di casa per il trasloco, fai particolare attenzione agli oggetti più delicati. Segui i nostri consigli su come preparare i lampadari per il trasloco.

Nell’arredo di una casa i lampadari rivestono un ruolo centrale e variano in base allo stile dell’ambiente in cui si trovano: da quelli moderni o contemporanei che si contraddistinguono per il loro stile sobrio e lineare, a quelli classici o antichi, ricchi di cristalli e vetri decorati.
Durante un trasloco va data particolare attenzione a tutti gli oggetti più fragili, come gli oggetti in vetro o in ceramica. In questa categoria rientrano appunto i lampadari e le lampade, che nel trasporto devono “muoversi” il meno possibile e quindi devono essere ben protetti. Va affrontata con cura e attenzione perciò la fase di smontaggio e imballaggio dei lampadari presenti in casa ed è molto importante che venga effettuata in un momento di calma, in quanto richiede tempo e pazienza.
Risulterà più semplice ovviamente imballare un lampadario che non presenta troppe sporgenze o che non ha nella sua struttura troppe parti in cristallo o di vetro. Bisognerebbe quindi conoscere qualche semplice “trucchetto” che faciliti e abbrevi i tempi di imballaggio, ma soprattutto che mantenga i tuoi lampadari intatti durate i vari spostamenti.
Prima di iniziare sarà necessario avere a disposizione tutto il materiale che ci occorrerà per lo smontaggio e l’imballaggio, e cioè:

  • Scala;
  • Cacciaviti;
  • Scatoloni di dimensioni adatte ai vari lampadari o (meglio) delle casse in legno;
  • Patatine di polistirolo;
  • Pluriball;
  • Fogli di giornale;
  • Nastro adesivo.

Smonta tutte le piccole componenti e confezionale separatamente

Se abbiamo tutto ciò che ci serve, la prima cosa da fare è pulire tutti i lampadari di casa (leggi qui alcuni consigli su come pulire i lampadari). In secondo luogo, vanno svitate le lampadine e rimossi gli eventuali paralumi e tutte le gocce di vetro o di cristallo appese ai lampadari, che confezioneremo con dei fogli di giornale e riporremo in una scatola a parte. Effettuare questa operazione quando ancora il lampadario è appeso può risultare più semplice di quando il lampadario è a terra.
IMPORTANTE: prima di iniziare le varie manovre di smontaggio, stacca tutti i lampadari dalla corrente elettrica.
Se i lampadari hanno delle parti in stoffa smontabili (tipo paralumi) assicuratevi di proteggerle bene avvolgendole in fogli di giornale e pluriball e sistemandole in delle scatole più piccole.
Tutte le viti e le parti molto piccole conservatele fin da subito in delle bustine trasparenti per evitare di smarrirle.
Insomma, tutte le parti del lampadario che è possibile smontare, è bene rimuoverle e confezionarle a parte, lasciando spoglia la struttura.

 

Imballa ora lo scheletro del lampadario…

Una volta che il lampadario è completamente “spoglio” potete sganciarlo dal soffitto e adagiarlo delicatamente a terra, meglio ancora su un cartone o una vecchia coperta, e iniziate ad imballarne l’ossatura: partite dalla catena, che avvolgerete con fogli di giornale o pluriball e nastro adesivo, passando poi alle singole braccia che saranno anch’esse protette da fogli di carta. Per non dover incorrere in eventuali danni alla struttura ti consigliamo di avvolgere tutta la struttura, dopo aver incartato le braccia, in un altro foglio di pluriball.

 

… e inseriscilo in una cassa di legno o in uno scatolone.

Ora che il vostro lampadario è ben avvolto, se volete assicurarvi che non abbia lesioni durante il trasporto, potete eventualmente confezionarlo in una cassa di legno o in uno scatolone.

Vediamo come…
Se avete a disposizione delle casse di legno il lavoro sarà semplificato e soprattutto i vostri lampadari saranno al sicuro durante il trasporto.
Se vi è difficile recuperare queste casse, potete utilizzare anche dei normali scatoloni, assicurandovi che non siano di cartone troppo leggero. Sono di fondamentale importanza le dimensioni degli scatoloni: non devono essere troppo piccoli, perché si devono poter chiudere, ma nemmeno eccessivamente grandi, per evitare che all’interno i lampadari si muovano troppo; servono, quindi, scatoloni di una dimensione tale che tutto ciò che inseriremo all’interno possa rimanere ben bloccato.
Dopo aver trovato lo scatolone giusto, dovrete mettere sul fondo uno strato di “patatine di polistirolo” (che potrete trovare in un qualsiasi negozio bricolage), in modo da creare una base che si modellerà alla forma del lampadario stesso, che provvederete ad inserire verticalmente; aggiungete a quel punto altre chips di polistirolo per riempire tutti gli spazi vuoti e impedire il movimento del vostro oggetto d’arredo all’interno del contenitore.
Se non avete a disposizione delle patatine di polistirolo, possono andar bene anche dei fogli di giornale appallottolati.
Chiudete bene tutti gli scatoloni con del nastro adesivo, rinforzando soprattutto la parte inferiore; all’esterno degli scatoli, sui quattro lati e sulla parte superiore, scrivete sempre “FRAGILE – LAMPADARIO”, in modo che chi deve manovrarli, lo faccia con prudenza.

 

Come proseguire?

Una volta che i vostri lampadari sono tutti confezionati, dovete stabilire con quale modalità effettuare il trasporto. Mettetevi comodi e con il vostro smartphone, tablet o pc cercate un trasportatore che sposti per voi i lampadari e gli altri oggetti di casa. Il web è ricco di aziende di trasporto che offrono spedizioni a ottimi prezzi. Per oggetti così delicati e costosi, però, avrete bisogno di un trasportatore che metta cura e attenzione negli spostamenti e trasportatori così, li trovi solo su Macingo.com! 🙂
Sul nostro sito sono presenti centinaia di trasportatori professionali ed affidabili che effettuano con dedizione e pazienza anche il trasporto di oggetti fragili come i lampadari. Non esitate allora ad inserire una richiesta di trasporto sul nostro sito: riceverete in pochissimo tempo dei preventivi dalle migliori ditte di trasporto mobili e di traslochi che sapranno soddisfare ogni vostra richiesta ed effettueranno per voi il trasporto ad un prezzo super conveniente!

Leggi anche:Come smontare i mobili di casa prima di un trasloco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *