Tipologie di barca: ad ognuna il suo trasporto


23 maggio 2016 - Argomento Trasporto Barche
Si avvicina l'estate e con essa le desiderate vacanze. E' tempo, dunque, di preparare la barca e cercare la giusta modalità per trasportarla. Vediamo insieme di capire quali sono i mezzi che possiamo utilizzare per la spedizione dei vari tipi di barca e quali le principali caratteristiche di ognuno di questi...

Diverse tipologie di barca necessitano di diverse modalità di trasporto

Non tutti sanno che le barche, anche quelle di grandi dimensioni, possono viaggiare su quasi tutti i mezzi di trasporto merci, dall’automobile con il carrello al camion, dalla nave all’aereo; l’unico mezzo sul quale non è possibile caricare un’imbarcazione è il treno. Ma con quale criterio viene scelto uno piuttosto che un altro? Le modalità per il trasporto di una barca variano in base alla distanza che devono coprire i mezzi per il trasporto, al valore economico della barca e alla sua conformazione fisica. È quasi impossibile vedere il trasporto di un solo gommone su un aereo o quello di un grande yatch su un carrello. Analizziamo quindi le diverse tipologie di barca ed il loro trasporto dedicato.

Trasporto su carrello

È il trasporto adatto alle tipologie di barca con dimensione ridotte, come i gommoni o le barchette che si utilizzano per la pesca. Non è possibile superare un certo peso o una certa lunghezza perché si può incorrere in sanzioni. Solitamente vengono spostate con l’auto quei tipi di barca che hanno un basso valore economico. È importante possedere un carrello omologato e se si trasportano imbarcazioni oltre un determinato peso è necessario possedere anche una specifica tipologia di patente.

Se desideri avere comunque maggiori informazioni su come effettuare il trasporto della tua barca su un carrello leggi il nostro precedente articolo.

Trasporto su camion

Con il camion è possibile spostare diverse tipologie di barca, dalle più piccole fino ad arrivare ad imbarcazioni di notevoli dimensioni, rispettando comunque dei parametri stabiliti dalla legge. Nel trasporto con tir la barca viene adagiata su un “invaso” e dopo un accurato fissaggio può essere movimentata tranquillamente. Se si deve spostare una barca a vela, una barca a motore o anche uno yatch e si superano alcuni parametri di lunghezza o larghezza dell’imbarcazione (fino a 2,55 m), tanto da far divenire questo un trasporto eccezionale, sono necessarie delle autorizzazioni permanenti o eccezionali e la presenza durante lo spostamento di scorte tecniche o della scorta da parte della Polizia di Stato. Il trasporto su camion quindi può raggiungere prezzi notevolmente consistenti a causa anche dei servizi connessi alla sola movimentazione dell’imbarcazione (come il servizio di gru per il carico e lo scarico e del personale impiegato, i costi di ancoraggio sull’invaso, le eventuali spese di scorta e le varie assicurazioni).
Da questo possiamo dedurre che il trasporto con camion può coprire le medie e lunghe distanze a livello nazionale e internazionale. Non è però adatto a tutti i tipi di barca.

Se ti serve un trasportatore esperto, in grado di spedire e movimentare con il suo camion tutte le tipologie di barca, in Italia e in Europa, puoi rivolgerti a Macingo.com. Il più grande market place italiano può aiutarti anche nel trasporto di imbarcazioni: tu devi solo inserire sul sito le caratteristiche della tua barca, le date e i luoghi del ritiro e della consegna e attendere le proposte delle più importanti ed esperte ditte di trasporti di imbarcazioni affiliate alla nostra piattaforma. Con Macingo.com puoi realizzare il trasporto di tutte le tipologie di barca: dalle barche a vela, ai catamarani, agli yatch fino alle più semplici barche a motore o ai gommoni.

Inserendo una richiesta scoprirai anche quanto è conveniente affidarsi alla professionalità di Macingo.com!

Trasporto su nave

Se invece possiedi un’imbarcazione grande e particolarmente “costosa” come può essere uno yatch o un caicco, da trasportare oltreoceano o in località esotiche, la scelta migliore potrebbe essere il trasporto con nave. Come fare per poterla trasportare? Prima di tutto bisogna far arrivare la barca fino al porto di partenza; lì, il personale di banchina insieme ai gruisti solleverà la barca e la posizionerà su una “sella” (un tipo di struttura simile ad un invaso), sulla quale viene alloggiata e rizzata per evitarne i movimenti durante il viaggio. Per chi desidera una maggiore protezione per la propria barca, alcune compagnie coprono l’imbarcazione con un telone in termoplastica in modo da isolarla il più possibile; a quel punto la gru posiziona l’imbarcazione a bordo della nave (in stiva o in coperta) e i rizzatori provvedono a fissarla.
Le navi sono il mezzo di trasporto migliore per effettuare spedizioni con rotte intercontinentali di tutte le tipologie di barca, soprattutto quelle di dimensioni più elevate.

Trasporto su aereo

Anche in aereo è possibile spedire le imbarcazioni, soprattutto per destinazioni extra continentali. Esistono alcune tipologie di aerei cargo che possono ospitare al loro interno solo determinati tipi di barca. Questa modalità di trasporto consente lo spostamento di barche in tempi più brevi ma a costi molto elevati; non è inoltre possibile trasportare quei tipi di barca che hanno una massa e una sagoma esageratamente grandi.
Per effettuare questo tipo di trasporto la barca dovrà essere portata in aeroporto (su camion) e dopo essere stata posizionata su un pallet aereo, viene imbarcata all’interno del velivolo.

 

Sta per arrivare l’estate, programma per tempo le prossime vacanze: se vuoi trasportare la tua barca nella località balneare nella quale passerai i tuoi giorni di relax, affidati a Macingo.com!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *