Nikola One: è questo il nome del primo camion a idrogeno


19 dicembre 2016 - Argomento Macingo
Il primo prototipo di camion a idrogeno è stato presentato negli Stati Uniti dalla Nikola Motor Company. Il suo nome è Nikola One e sarà immesso sul mercato a partire dal 2020.
nikola one

La Nikola Motor Company presenta la sua prima creazione, il Nikola One. Un camion a idrogeno che farà molto parlare di sé…

È stato presentato lo scorso 1 dicembre a Salt Lake City dalla nuova casa produttrice Nikola Motor Company il Nikola One, un camion ad idrogeno a cella combustibile di Classe 8 – stiamo quindi parlando di un mezzo di grandi dimensioni – che avrà un’autonomia che oscilla tra 1300 ed i 2000 chilometri.

 

“Questo camion sarà presto immesso sul mercato, promesso!”

Sono queste sono le parole del fondatore e CEO Trevor Milton al termine della cerimonia di presentazione dell’innovativo veicolo. Al momento infatti il trattore stradale è solo un prototipo; la Nikola Motor Company dichiara che sarà prodotto in serie entro il 2020.
La nuova società produttrice di autocarri vuole cambiare il settore dell’autotrasporto. Come? Puntando a migliorare la vita dei camionisti a partire proprio dallo sviluppo di nuove tecnologie da installare sui loro camion.

Sul Nikola One, come ogni camion a lunga percorrenza che si rispetti, non mancano servizi e accessori di alta gamma. Nella cabina ci saranno uno o due letti, un TV 40 pollici 4K curvo, Apple TV con connettività 4G, oltre a frigorifero, congelatore e forno microonde. Insomma, una vera e propria casa mobile per l’autista.
Il sistema di navigazione del camion sarà in grado di determinare il percorso più breve per raggiungere la destinazione; il cruscotto, in perfetto stile Tesla, è dotato di un grosso display dove si possono impostare i vari parametri del mezzo.

L’innovativo camion monta motori elettrici su quattro delle sei ruote, alimentati da un pacco di batterie da 320 kWh caricate da celle a idrogeno. Ciò significa che dal tubo di scappamento uscirà solo vapore acqueo!

Con un pieno d’idrogeno (che avviene in 15 minuti) l’autoarticolato può avere un’autonomia variabile da 800 a 1200 miglia, ossia da 1287 a 1931 chilometri. Inoltre, i motori elettrici forniscono prestazioni migliori del diesel, erogando una potenza di 1000 CV e una coppia di 2700 Nm.

 

 

Riduzione dei costi

Milton ha dichiarato inoltre che il peso del Nikola One, rispetto ad un impianto diesel tradizionale, sarà di circa 2.000 chili in meno. Sarà quindi possibile aggiungere ulteriore peso sul carico utile; ciò significa che sarà possibile movimentare una quantità maggiore di merce.

Inoltre, compreso nel prezzo di acquisto o di locazione (e la locazione potrebbe aggirarsi dai 5.000 ai 7.000 dollari al mese per 72 mesi), l’utente potrà usufruire di un milione di miglia di idrogeno libero. I driver saranno in grado di rifornirsi in una rete di 364 stazioni sparse negli Stati Uniti e nel Canada meridionale.
Su questo aspetto il CEO di Nikola Motor Company non ha fornito altri dettagli.

 

Prossime tappe annunciate dalla Nikola Motor Company

La società presenterà, nella prima metà del 2017, il luogo dove sorgerà lo stabilimento produttivo; sarà reso pubblico anche il programma per la realizzazione di una rete di erogazione dell’idrogeno negli Stati Uniti e in Canada. A gennaio 2018 sarà poi realizzato il primo distributore.
La rete di vendita e di assistenza del veicolo è già esistente e sarà affidata alla Ryder System con i suoi 800 punti nel Nord America. Nel Tennessee e nel Mississippi queste attività saranno affidate alla Thompson Machinery.

 

Sapevi che anche Macingo ha a cuore la salute del pianeta? Scopri di più… 😉

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *