Monociclo da record: WarHorse sfiora i 100km/h


22 febbraio 2017 - Argomento Macingo
Quando la ruota è solo una tutto diventa più difficile... ma non impossibile. WarHorse è il monociclo da Guinness che raggiunge i 100 km/h!
monociclo warhorse guinness world record

Direttamente dall’Inghilterra arriva il primo monociclo in grado di raggiungere grandi velocità. Viene dichiarato Guinness World Record.

Si sente parlare spesso di bizzarri Guinness: qualche tempo fa abbiamo visto la barca più piccola al mondo, record quello tutto italiano. Oggi ci spostiamo in Inghilterra dove un certo Kevin Scott è riuscito ad aggiudicarsi il riconoscimento di un Guinness World Record creando un veicolo davvero particolare: un monociclo.

 

Penserete… e cosa c’è di particolare in un monociclo da riuscire addirittura ad essere insignito con questo importante titolo? La velocità.

Proprio così: Kevin, insieme al suo team, ha superato il record mondiale di velocità con il suo monociclo.

 

Ci sono voluti 6 mesi di progettazione e costruzione e altri 12 mesi per adattare il mezzo alle caratteristiche richieste dal Guinness World Record per battere il precedente record detenuto dallo statunitense Kerry McLean che raggiunse la velocità di 91,7 km/h con la sua creazione.

 

E il team di Scott, formato da 4 ingegneri che amano creare particolari veicoli, ce l’ha fatta. Sotto gli occhi del notaio supervisore del Guinness WarHorse ha raggiunto i 98,46 km/h mantenuti per più di 400 metri, requisito fondamentale perché il record venisse convalidato dalla commissione.

 

 

 

Com’è fatto questo monociclo

La particolarità di questo monociclo è che il conducente si trova proprio all’interno della ruota, come si può vedere dal video. La grande ruota ha un diametro di 1,5 m e un motore da 200 cc. Guidare un veicolo del genere non è da tutti ne è per tutti: WarHorse ha infatti evidenti problemi di stabilità e controllo, non solo quando si gira ma anche nelle fasi accelerazione e decelerazione. Anche un minimo spostamento da parte del pilota dentro la ruota può rompere l’equilibrio.

Insomma, non c’è patente che tenga: per guidare questo monociclo bisogna essere davvero molto esperti.

 

 

Il prossimo obbiettivo di Scott? Ovviamente migliorarsi… e superare i 100 km/h!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *