Car eWallet: arriva l’auto che paga da sola


24 febbraio 2017 - Argomento Macingo
Pagare al casello autostradale, il parcheggio o il rifornimento non mai stato così facile. Con Car eWallet anche il car sharing e le consegne diventano smart!
car ewallet

Le auto del futuro saranno autonome in tutto: guidano da sole, cambiano percorso in base al traffico e pagheranno anche da sole.

Dopo la guida autonoma e le auto che provano sentimenti (quelle di Honda) pensavamo di aver visto tutto. Ma dobbiamo ricrederci: da una collaborazione fra ZF, Banca UBS e Innology, nasce il progetto Car eWallet un’auto (elettrica ovviamente) che sarà in grado di pagare da sola.

 

 

Come funziona la Car eWallet

 

Fondamentalmente questo progetto si sviluppa sull’idea precisa che sta alla base del funzionamento di un normale portafogli virtuale. Il wallet viene integrato all’auto e ricaricato di denaro proprio come una carta di credito prepagata. In questo modo, il mezzo di trasporto sarà in grado di provvedere autonomamente al pagamento dei pedaggi, dei parcheggi, ecc.

 

Utilizzando questo meccanismo sarà più facile anche effettuare la ricarica. Per utilizzare le stazioni di ricarica delle auto elettriche basterebbe infatti collegarsi alla stazione, attendere che la ricarica sia terminata e dopo aver staccato la presa l’importo viene automaticamente scalato dal portafogli dell’auto.

 

Questo sistema potrà tornare utile nel momento in cui esisteranno delle stazioni di ricarica a induzione, per ricariche rapide e di piccole quantità ma allo stesso tempo tracciabili e quindi “pagabili”.

 

 

Car sharing e consegne: con Car eWallet è più facile

 

Ma Car eWallet non è solo un portafoglio con le ruote! È anche un modo per smistare pagamenti a terzi che non hanno accesso al veicolo trasformandolo così in un potenziale veicolo da car sharing o da adibire a consegne.

Tramite un’applicazione, infatti, il sistema centrale può anche autorizzare ad accedere al bagagliaio dell’auto attraverso la scansione di un codice, trasformando di fatto l’auto in un armadietto per le consegne.

 

In questo modo, le transazioni verranno notificate a entrambi gli “attori” dell’acquisto: il compratore e il venditore. Il tutto sarà garantito dal funzionamento della “blockchain” in tecnologia peer-to-peer: questo renderà la transazione indipendente dall’approvazione delle banche.

 

Un’invenzione che potrebbe rivoluzionare il modo di concepire l’automobile trasformandola da semplice mezzo di trasporto a vero e proprio metodo di pagamento viaggiante. Il futuro dell’auto è sempre più autonomo e la Car eWallet potrebbe essere solo il primo dei tanti passi compiuti dall’uomo.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *