Arriva Pop.Up, l’auto che vola sopra il traffico


9 marzo 2017 - Argomento Macingo
La nuova Pop.Up si adatta al percorso e sceglie con una app se alzarsi in cielo o muoversi su strada. È il primo veicolo multi-modale che rivoluzionerà la mobilità urbana.
pop.up

Presentata al Salone dell’Auto di Ginevra la creatura innovativa nata da Italdesign e Airbus.

Se vi capiterà di fare un giro al Salone dell’Auto di Ginevra, in scena al 9 al 19 marzo 2017, oltre alle grandi novità delle principali e delle più grandi case automobilistiche, vi imbatterete in una curiosa vettura che sembra venuta direttamente dal futuro o uscita fuori da un film di fantascienza. Stiamo parlando della Pop.Up, un originale veicolo modulare in grado viaggiare su terra o in aria.

Non è uno scherzo. È proprio una city car in grado, all’occorrenza, di volare: è il nuovo trasporto urbano immaginato da Airbus e disegnato da Italdesign.

 

 

 

Dopo la Hoverbike Scorpion 3, la moto volante progettata in Russia, arriva ora la prima auto volante.

 

 

 

Pop.Up: un’automobile che in pochi secondi diventa un mini-elicottero

 

La nuova Pop.Up è un’auto a guida autonoma, elettrica modulare. È formata da una “cellula-abitacolo”, una piattaforma su ruote ed un sistema di propulsione aerea formato da otto rotori, come un drone.

La capsula in fibra di carbonio, alta 2,6 metri, larga 1,5 e alta 1,4, pesa circa 200 kg e permette di ospitare due passeggeri che in caso di traffico intenso possono “spiccare il volo” ed evitare le code.

Il modulo terrestre è una piattaforma in carbonio lunga 3,11 metri e larga 1,9: anche questa dal peso di 200 kg, grazie ai due motori elettrici sull’asse posteriore da 60 kW totali, può raggiungere i 100 km/h. L’autonomia è di 130 km, con tempi di ricarica di 15 minuti.

Infine il modulo aereo, la parte più innovativa ed affascinante di questo veicolo, è largo 5 metri e grazie ai suoi 8 rotori controrotanti permette il decollo verticale.
Il veicolo, con l’aggiunta del modulo aereo, prende le sembianze di un drone che con una potenza totale di 136 kW può raggiungere i 100 km/h con un’autonomia di circa 100 km. Come per quello terrestre, anche questo modulo si può ricaricare in soli 15 minuti.

 

pop.up

 

Come funzionerà Pop.Up

 

Pop up sarà semplice da usare: i passeggeri pianificano il proprio viaggio e prenotano il trasporto tramite un’app. Il sistema, dotato di intelligenza artificiale, proporrà la soluzione di trasporto migliore in base alle informazioni fornite dall’utente, ai tempi, al traffico, ai costi ed a eventuali richieste di trasporto condiviso, disponendo eventualmente l’abbinamento a moduli aerei, terresti o altri mezzi di trasporto, come treni o Hyperloop, nella stessa capsula, sulla base delle necessità e delle preferenze dei passeggeri.

 

Quando i passeggeri raggiungono la propria destinazione i moduli aerei e terrestri tornano, assieme alla relativa capsula, alle stazioni di parcheggio e ricarica dedicate in attesa del servizio successivo.

 

 

Per Italdesign e Airbus il servizio Pop.Up potrà essere effettivo entro 7-10 anni!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *